[Modena Industria] Weevo: Gli strumenti web a supporto dei processi di internazionalizzazione delle imprese

[Modena Industria] Weevo: Gli strumenti web a supporto dei processi di internazionalizzazione delle imprese

3'

modenaindustria.it

Continua lo speciale di Modena Industria all’interno del mondo delle start up. Molto interessante anche questa tornata di interviste da cui si consolida il web quale strumento e ambiente di lavoro su cui puntano i giovani imprenditori. Quindi il design con i suoi pezzi a produzione limitata e poi altre attività al servizio delle imprese

Weevo nasce nel 2012 da David Rimini (43 anni), Gabriele Carboni (33 anni) e Giovanni Colasante (33 anni), che senza investimenti o particolari background formativi si sono rimboccati le maniche, tentando di sfidare il momento di crisi globale. L’azienda ha la sede principale a Vignola e una seconda sede a Roè Volciano (BS), all’interno di First Floor, un innovativo hub per le start-up.

“Abbiamo definito un target ben preciso per i nostri servizi, anzi, per il nostro prodotto: le aziende italiane dei settori ad alta tecnologia, che intendono approcciare nuovi mercati internazionali. Al grido di “Web e internazionalizzazione” stiamo riuscendo dove tanti non avrebbero scommesso un centesimo – afferma Gabriele Carboni – Crediamo fermamente nel made in Italy, nell’ “Italians do it better”, nelle grandi risorse che il nostro Paese ha, in primis i nostri imprenditori, che hanno costruito un ecosistema di piccole/medie imprese unico al mondo. Per molte PMI i mercati internazionali sono un’opportunità di espansione, per molte altre, l’unica via di scampo. Noi abbiamo la pretesa di potersupportare i processi di internazionalizzazione attraverso una comunicazione mirata e ben studiata, su tutti quelli che sono i canali web”.

Il prodotto Weevo copre a 360° le esigenze dei clienti, dal sito web, responsivo e dinamico, ad una strategia personalizzata sui canali social, compresa la redazione dei contenuti, oggi il cuore della comunicazione. Weevo conta tre soci e una rete di collaboratori in Italia e all’estero. “I prossimi step? Consolidare la nostra quota di mercato, acquisire nuovi clienti che rientrino nel perimetro del “core business”, creare lavoro. In fin dei conti, siamo appena partiti! – dice Carboni – Progettare, realizzare, divertirsi: questo è il nostro motto. Unendo le nostre esperienze e competenze, riusciamo a fornire ai clienti strategie di comunicazione che portano a risultati concreti, perché gli strumenti digitali devono favorire l’economia reale”.

Rimboccarsi le maniche, lavorare cercando di dare il meglio, mantenersi costantemente aggiornati. E divertirsi nel farlo. “Noi ci siamo conosciuti giocando a World of Warcraft, un videogioco online che ancora oggi ci aiuta a “staccare”, e che utilizziamo anche come strumento di “Team Building”, se così si può dire. Forse è questo il nostro segreto: abbiamo passione per il nostro lavoro e riusciamo a trovare lo spazio per divertirci, facendolo. Abbiamo partecipato a Intraprendere Modena, che ci ha dato una grossa mano inizialmente, soprattutto nell’identificare i servizi su cui puntare – conclude Carboni – Anche Emilia-Romagna Startup ci è stata di grande sostegno, permettendoci di partecipare a fiere importanti di settore come SMAU, con cui oggi collaboriamo continuativamente”.

modena industria

Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...

No Trackbacks.